Comunicato Stampa CA VCO2

In riferimento all’articolo dal titolo “Poca sicurezza a Premia: non si spara sotto i mille metri” uscito il giorno venerdì 09 ottobre sul giornale on-line Ossola News, il Comprensorio Alpino di Caccia VCO2 Ossola Nord ritiene opportuno fare alcune precisazioni.

Lo scorso inverno, a seguito di alcune segnalazioni pervenute dal Sindaco di Premia riguardo fatti e circostanze avvenuti nella piana intorno al fiume Toce, il Comitato di gestione del CA aveva deciso di prendere provvedimenti idonei a risolvere la situazione di pericolosità che si era andata a creare negli ultimi anni. Infatti, quando l’innevamento alle quote superiori inizia ad essere consistente, nella piana di Premia, vicino ai centri abitati, si concentra un consistente numero di cervi. Questo spinge inevitabilmente i cacciatori a svolgere l’attività venatoria a quote più basse, con rischi per la pubblica incolumità.

Nella primavera 2020 quindi, lo stesso Comitato di gestione aveva fatto inserire nel proprio regolamento per la caccia di selezione agli ungulati diversi articoli con i quali si davano limitazioni agli orari di attività venatoria e penalità di punteggio. Uno di questi articoli prevedeva anche la chiusura della caccia alla specie cervo da parte del CA in caso di forti precipitazioni nevose che andavano a creare la situazione appena descritta.

La cartografia dell’area da interdire eventualmente alla caccia è stata successivamente condivisa con gli uffici tecnici del Comune di Premia.

Tuttavia, Comune e Comprensorio non hanno trovato un punto di accordo su quale dovesse essere il soggetto che avrebbe dovuto decidere in merito alla chiusura: la proposta del Comune era di demandare la decisione a tre figure tecniche, mentre per il CA la decisione spettava al Comitato di Gestione stesso.

A fronte di ciò, il Comune di Premia ha emanato un’ordinanza che, in quanto tale, ha carattere generale e quindi vieta qualsiasi tipo di attività venatoria a prescindere dalle condizioni di innevamento al di sotto dei 1000 m.s.l.m.

I commenti sono chiusi.