Domanda di Ammissione al Comprensorio Alpino VCO 2

NUOVE AMMISSIONI

Nel rispetto dell’opzione sulla forma di caccia prescelta in via esclusiva ai sensi dell’art. 37 della l.r. 70/1996, il cacciatore, residente nella Regione Piemonte o residente in altre Regioni o all’estero, che intenda richiedere l’ammissione in un A.T.C. o in un C.A., può presentare domanda di nuova ammissione o ulteriore ammissione al Comitato di Gestione, sui modelli appositamente predisposti, entro e non oltre il 15 maggio di ogni anno (in caso di spedizione fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante). La richiesta di ammissione deve essere corredata dalla ricevuta di pagamento della quota di ammissione.

Il pagamento, pari ad € 150,00, deve essere effettuato tramite bollettino postale intestato a : Comitato di Gestione C.A. VCO2 Ossola Nord – c/c n° 12363289.

Nel caso di non accettazione della domanda di ammissione, il Comitato procederà al rimborso della quota versata, entro e non oltre il 15 agosto dell’anno di riferimento.

ULTERIORI AMMISSIONI

I Comitati di gestione dei C.A. in cui risultino posti disponibili dopo l’accettazione delle domande di nuova ammissione, procedono all’ammissione dei cacciatori residenti nella Regione Piemonte che risultano già ammessi ad altri C.A. piemontesi.

CACCIATORI STAGIONALI

I Comitati di gestione dei CA in cui, oltre la data di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione, risultino posti disponibili, possono regolamentare l’ammissione, limitatamente alla sola stagione venatoria di riferimento e in qualità di “stagionali”, di cacciatori residenti in Piemonte o, di cacciatori residenti in altre Regioni o all’ estero.

I Cacciatori stagionali devono provvedere, entro il 20 agosto di ogni anno , alla trasmissione della domanda di ammissione ed al pagamento della quota di partecipazione economica pari ad € 250,00.

Il pagamento deve essere effettuato tramite bollettino postale intestato a : Comitato di Gestione C.A. VCO2 Ossola Nord – c/c n° 12363289.

CACCIATORI IN DEROGA

Nel rispetto dell’opzione sulla forma di caccia prescelta in via esclusiva ai sensi dell’ art. 37 della L.R. 70/1996, i comitati di gestione dei C.A. ammettono ogni anno i cacciatori che:

  • abbiano acquisito la residenza anagrafica (per trasferimento dell’abitazione o per spostamento dell’attività lavorativa) nella Regione Piemonte successivamente alla data di scadenza della presentazione delle domande di ammissione (15 maggio);
  • abbiano conseguito, successivamente alla data del 15 maggio, ai sensi degli artt. 40 e 41 della l.r. 70/1996, purchè la scelta della forma di caccia (opzione) venga comunicata alla Provincia di residenza entro trenta giorni dalla data di conseguimento di detta abilitazione.

Le disposizioni sopra riportate si applicano esclusivamente ai cacciatori residenti nella Regione Piemonte.

Le ammissioni in deroga sono subordinate alla presentazione di regolare domanda corredata dalla documentazione prevista.

 

Documenti

Commenti chiusi